banner0

Export: Kompatscher, bene ma necessari mercati alternativi

Mercoledì 13 Settembre - 11:00

Il presidente Arno Kompatscher si complimenta con le imprese altoatesine per l'aumento record del 10% registrato nel secondo trimestre 2017 nelle esportazioni. "Una crescita costante delle esportazioni garantisce, anche in mercati saturi come quelli che abbiamo in Europa, posti di lavoro sicuri e la disponibilitÓ a investire e innovare", commenta Kompatscher. "C'Ŕ per˛ anche un rovescio della medaglia - afferma Kompascher - e cioŔ che i quattro mercati principali Germania, Austria, Francia, Svizzera assorbono una quota ancora pi¨ alta del totale delle esportazioni, il 55,2%". Il 33,9% dei prodotti altoatesini esportati, per fare un esempio, va in Germania. "Sarebbe importante - aggiunge Kompatscher - che le imprese si servissero maggiormente degli sforzi messi in atto da IDM per avvicinare i mercati alternativi, in modo da ridurre la dipendenza da quelli principali". Nei momenti di congiuntura la diversificazione nelle esportazioni garantisce, infatti, una maggiore stabilitÓ nell'economia. Per queste ragioni, secondo Kompatscher Ŕ importante che le imprese non smettano di cercare di ampliare i loro mercati, si legge in una nota della Provincia. "Fare dei passi verso i nuovi mercati Ŕ importante per rimanere competitivi nel tempo. Per questo IDM sostiene le imprese con una serie di servizi", dice il direttore di IDM Hansj÷rg Prast.

Unsere Multimedia-Plattform